IL GIOVEDÌ È KABALA

Categories: News

Dal 17 gennaio a marzo nove serate di musica di qualità al Caffè letterario-Il diavolo e l’acquasanta in via delle Caserme a Pescara. Jazz, tango, funk e fado nel segno dello storico locale che ha segnato la storia dei live in città. Fra gli altri, Max Ionata e Dado MoroniNick the NightflyGeorge Cables e il reading del poeta Guido Catalano.

Nove serate di cena-concerto, con musica di qualità, quindi, ogni giovedì dal 17 gennaio al 14 marzo. Tutto a cura dell’Associazione culturale Kabala, che con la stagione 2019 inaugura nuove collaborazioni, con la Società del teatro e della musicaFLA-Festival di libri e altre cosemuseo delle Genti d’Abruzzo e Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara.

Appuntamento dunque al Caffè letterario-Il diavolo e l’acquasanta in via delle Caserme a Pescara per la cena concerto, con la possibilità di deliziarsi con i piatti proposti dalla cucina, i vini partner dell’iniziativa, il tutto legato dalla musica di alta qualità. L’ingresso è riservato ai tesserati all’Associazione culturale Kabala, con la possibilità di tesserarsi la stessa sera.

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA STAGIONE 2019

Si inizia dunque il 17 gennaio con due musicisti di caratura internazionale, Max Ionata e Dado Moroni, per poi il 24 trovarsi per ascoltare il cantante, speaker, showman e voce radiofonica inconfondibile, Nick the Nightfly, che presenta il suo nuovo album, Be yourself!

E il 31 gennaio si prosegue con un omaggio alla musica dei Beatles, con nove musicisti sul palco che ripercorrono i successi dei Fab 4 con arrangiamenti fra il jazz e il funk. Con febbraio, arriva Walter Ricci con le sue atmosfere che richiamano quelle dei grandi crooner americani, da Frank Sinatra a  Michael Bublé.

E poi il giorno di San Valentino l’appuntamento con Guido Catalano in collaborazione con il FLA-Festival di libri e altre cose. Una serata con il “poeta professionista vivente più famoso d’Italia” per un reading in solitaria tratto da Tu che non sei romantica, il secondo e attesissimo romanzo dell’autore torinese.

L’appuntamento successivo esalta il tango reloaded del sassofonista argentino Javier Girotto e poi ancora il gipsy-manouche di Accordi e Disaccordi, nel nome del mitico chitarrista Django Reinhardt. Con marzo arriva il fado con la voce di Libera Candida, per una personale interpretazione che accompagna per mano nei quartieri di Lisbona. Marzo si chiude poi con il quartetto del famoso pianista americano George Cables.